Inaugurazione della nuove sede A.IT.A. Piemonte

L’Associazione A.IT.A. Piemonte onlus, che raduna i famigliari e le persone afasiche, ha una nuova, bellissima sede a Torino!

Siamo grati alla munificenza della dottoressa Mariateresa Molo, che ha reso disponibili i locali che ospiteranno d’ora in avanti l’Associazione. Con una sede a nostra disposizione, sara’ possibile fare attività tutti i giorni della settimana, un po’ al mattino e un po’ al pomeriggio e non solo il giovedì, come è stato negli anni passati. Siamo felicissimi di questa grande opportunità che speriamo contribuisca anche a far crescere il numero di associati e che faccia fiorire di incontri e scambi la nuova sede.

Siamo certi che anche i soci metteranno a disposizione di tutti i loro talenti, siano essi dedicati alla pittura, come la nostra Rosaria, o allo yoga, come la nostra Roberta, o alla fotografia e al montaggio come il nostro Enzo…

La festa di inaugurazione, nonostante il gran caldo estivo, è stata molto lieta e molto partecipata, come voi stessi potete vedere dalle foto che scorrono qui sopra. Ovviamente il cibo non è mancato…e nemmeno le bevande!

Quindi d’ora in avanti, non ci sono scuse: da settembre in avanti vi aspettiamo alla nuova sede di A.IT.A. Piemonte onlus, per fare tante cose, ma anche solo chiacchierare o conoscerci!

Professione Reporter: 4 incontro

Nell’incontro odierno ci sono alcuni assenti, chi per motivazioni mondane, chi per impegni gia’ presi, chi perche’ impegnato a fare il nonno…ma come abbiamo gia’ sperimentato l’anno passato, uno dei punti di forza del nostro lavoro è il gruppo, che prosegue sempre la sua attività.

Dunque, eccoci qui pronti per prendere alcune decisioni: prima di tutto, è possibile effettuare la visita ad alcuni impianti Iren e dobbiamo decidere quali visitare: quelli più vicini alla città oppure andare fuori porta in una visita con triprese e interviste che ci terranno impegnati tutto il giorno?

Gli amici presenti hanno dato la loro opinione, quando li rivedremo sentiremo anche gli assenti e poi prepareremo il nostro piano delle riprese.

Dopo aver dibattuto questo primo tema, ci dedichiamo a parlare dell’aria: anche oggi Teresa ha fatto molte ricerche e dopo aver ascoltato e parlato arriva il momento di scrivere. Teresa si propone per scrivere quello che le viene dettato e solo in quella fase ci accorgiamo che alcune delle idee espresse si possono chiarire meglio…ce ne accorgiamo vedendo che alcuni restano lontani dal computer…ma dopo ulteriori chiarimenti e confronti e spiegazioni, aiutati anche da alcune ricerche su Internet…siamo tutti d’accordo e tutti partecipano alla stesura del materiale!

Professione Reporter: 3 incontro

Questo incontro ha avuto la particolarità di metterci in contatto con una ricercatrice italiana che vive e lavora all’Università di Basilea, in Svizzera, e che si occupa di afasia. Sara Merlino è molto interessata al nostro progetto e speriamo che si aprano delle opportunità di collaborazione sempre più intense. Intanto, per conoscerci meglio, abbiamo creato un contatto via Skype e tutto l’incontro si è svolto in diretta sotto i suoi occhi, con la possibilità di dialogare insieme!

Oltre a sperimentarci con le “Conference call”, abbiamo continuato a lavorare sui temi selezionati, approfondendoli sempre di più: Claudia ci ha portato degli spunti e delle spiegazioni molto utili per iniziare ad affrontare il tema dell’economia circolare.

Vittorio ha raccolto molto materiale sul riciclaggio dei rifiuti e Teresa si è occupata dello spreco alimentare. Dopo aver ascoltato i risutlati delle loro ricerche, abbiamo riflettuto insieme sui temi e abbiamo iniziato a scrivere i testi che ci sosterranno durante la realizzazione dei nostri servizi di approfondimento.

Ci restano da inizaire ad esaminare i temi dell’energia e quello dell’aria, di cui ci occuperemo la prossima volta…restate sintonizzati!

La nuova sede di A.IT.A. Piemonte onlus

La collaborazione tra A.IT.A. Piemonte onlus e Fondazione Carlo Molo onlus prosegue ininterrotta da tanti anni e porta sempre molto frutto, in questo caso si tratta della nuova sede dell’Associazione, messa a disposizione per A.IT.A. dalla Fondazione.

Il sopralluogo è stato entusiasmante, perchè si tratta di locali molto grandi e accessibili, dove ciascuno dei soci ha già iniziato a fantasticare sulle attività che si potranno proporre in futuro…

Non appena finiti i lavori di sistemazione, prepareremo una festa di inaugurazione…state pronti!

Professione Reporter: 2 incontro

Il secondo incontro del nostro “progetto Reporter”, come chiameremo d’ora in avanti il nostro laboratorio multimediale permanente, che realizziamo anche grazie al contributo di Motore di ricerca del Comune di Torino, ci ha visto lavorare duramente per tutto il pomeriggio.

Grazie alla conduzione di Lorenzo Denicolai, il coordinatore del progetto noncheè ricercatore di Cinedumedia, abbiamo prima di tutto analizzato gli elementi che compongono un talk show, che e’ l’obiettivo che vorremmo raggiungere quest’anno, anche se ci spaventa un pochino. Dopo aver scomposto tutti gli elementi, ci siamo pero’ resi conto che se facciamo come sempre un piccolo passo alla volta, alla fine ci guarderemo indietro e ci accorgeremo di aver fatto tanta strada!

Avendo ben delineato l’obiettivo finale da raggiungere, abbiamo capito che il nostro primo passo è quello di realizzare i “servizi di approfondimento” che vengono lanciati per dare il via al dibattito; a questo punto siamo arrivati a un momento cruciale: di cosa parleranno i nostri servizi video?

Il tema che abbiamo deciso di trattare è quello dell’ambiente, di grande attualità ma anche molto vasto, quindi è importante per noi trovare delle parti di questo tema che vorremmo approfondire e poi decidere come rappresentarle a partire dal territorio che abitiamo, la città di Torino.

Quindi abbiamo iniziato a riflettere sulle varie declinazioni del tema ambientale, scrivendo tutti gli argomenti che ci sembravano interessanti e poi, in un confronto tra tutto il gruppo e molti scambi di riflessione, abbiamo indivuato i tre argomenti principali che tratteremo. Un pomeriggio di lavoro davvero impegnativo…che è terminato solo dopo che ogni partecipante presente ha compilato il questionario di autovalutazione sulla propria qualità di comunicazione. Poichè il nostro progetto e il nostro lavoro andranno avanti per molti mesi, al termine verrà nuovamente somministrato il questionario per verificare se ci sono stati dei cambiamenti.

Corso di pittura su seta

Quale migliore preparazione per la Pasqua se non realizzare con le nostre mani un regalo? Grazie alla nostra maestra Rosaria che ci ha guidato passo passo, tutte insieme, amiche afasiche e amiche caregiver e socie A.IT.A. Piemonte, ci siamo ritrovate una mattina pronte a metterci in gioco e sperimentare la nostra creatività.

Abbiamo annodato, colorato, bagnato, asciugato e alla fine….ecco qui delle meravigliose sciarpe di seta fatte con le nostre mani!

Grazie a Rosaria, grazie all’A.IT.A. Piemonte che ha reso possibile questa esperienza condivisa che ci ha fatto passare una bella mattinata in allegria.

Che bel Pesce d’Aprile

Un gruppo di amici afasici e di loro famigliari si è recentemente recata al Teatro Erba a Torino per assistere allo spettacolo “Pesce d’Aprile”, di e con Cesare Bocci, che racconta la storia dell’ictus capitato alla sua compagna.

Vorremmo condividere con voi le emozioni suscitate da questo intenso spettacolo, condividendo un articolo di Roberta Isastia, nostra amica, caregiver e blogger : https://loraccontoproprioate.blogspot.com/2019/02/pesce-daprile.html

2019-03-01T15:49:10+02:00ANGOLO CARE GIVER|

Abbiamo bisogno del vostro aiuto!

Cari amici,

stiamo partecipando ad un bando della Reale Foundation per realizzare un bellissimo progetto insieme ai nostri amici afasici e ai nostri amici caregiver e abbiamo bisogno del vostro aiuto!

Votate il progetto e fatelo votare ai vostri amici e conoscenti….abbiamo bisogno del vostro voto per far selezionare il nostro progetto!

Per votare, seguite questo link: https://realefoundation.org/it/contest/our-people4people/non-fare-come-me-142.html

Auguri

Vi porgiamo i nostri migliori auguri con le parole della scrittrice italiana Noemi Cuffia e con la preghiera del caregiver: perchè le feste siano per voi un’occasione di gioia e un tempo di ristoro dell’anima e del corpo.

<< Caregiver, è il nome con cui gli specialisti chiamano i familiari di pazienti afasici. Siamo quelli che li tengono in contatto con il mondo. Quelli che scrivono l’elenco delle cose da dire al dottore, nel caso lei/lui si dimenticasse. E quello che non dobbiamo dimenticare noi è di prendere questa vicenda, che è poi la nostra vita, con leggerezza. Nel pieno diritto di disperarci, abbiamo però anche il dovere di stare allegri, almeno provarci.>>

(Noemi Cuffia)

 

(TRADUZIONE: Signore, donami la consapevolezza per riconoscere i bisogni di chi sto aiutando, il coraggio per donarmi oltre i miei limiti e il discernimento per capire quando fare attenzione alle mie necessità.)

2018-12-20T15:58:28+02:00ANGOLO CARE GIVER|